CRI Appia – La distribuzione alimentare alle famiglie vulnerabili di Ariccia, Genzano e Lanuvio

Da sempre la Croce Rossa, impiega il proprio tempo e le proprie competenze per migliorare la qualità di vita dei più vulnerabili.

Il Comitato dei Comuni dell’Appia, per rispondere a queste esigenze, si muove già da tempo a favore delle fasce più deboli della popolazione; in particolare, ci riferiamo a quelle famiglie economicamente più disagiate che purtroppo trovano sempre più complicato vivere serenamente.

I nostri volontari, sono impegnati in questa attività da un paio d’anni, distribuendo generi alimentari alle famiglie indigenti del nostro territorio.

Normalmente questo servizio, prevede una prima fase di raccolta degli alimenti, che avviene con la raccolta alimentare che si svolge presso i supermercati della zona, mediamente con cadenza mensile e con il ritiro delle derrate alimentari che ci vengono fornite direttamente dal Banco Alimentare.

I prodotti raccolti vengono poi ridistribuiti alle famiglie bisognose almeno una volta al mese, salvo periodi eccezionali in cui l’attività si intensifica.

In ordine di tempo, la programmazione dell’attività del mese di Aprile, ha previsto i seguenti appuntamenti presso l’Ospedale “Spolverini” di Ariccia (e a domicilio per quanti non hanno possibilità di raggiungerci):

    • Sabato 08 Aprile – distribuzione dei pacchi alle famiglie bisognose;
    • Sabato 15 Aprile – distribuzione delle uova di cioccolato ai bambini delle famiglie che assistiamo;
    • Sabato 22 Apriledistribuzione dei pacchi alle famiglie bisognose.

Dal 2015 al 2017 i numeri sono bruscamente variati; in due anni siamo passati da 25 a oltre 60 famiglie che aiutiamo attraverso questo servizio, riscuotendo puntualmente la loro gratitudine.

Questo numero crescente, lascia spazio a una riflessione più profonda su come la povertà sempre più, prende piede nel nostro tessuto sociale e su quanto sia indispensabile oggi come oggi aiutarsi a vicenda.

Spesso ci dimentichiamo, che ciascuno di noi può fare la differenza e che prima di poter ricevere, bisogna saper dare.

Anche la popolazione sembra essersene accorta, tanto che riscontriamo una sempre maggiore partecipazione della gente durante le nostre raccolte nei supermercati; questo ci rende un Comitato orgoglioso dell’aiuto che riceviamo.

Ci sentiamo di condividere uno scopo con la persone che incontriamo … una popolazione conscia delle difficoltà che ci sovrastano, un mondo che è caratterizzato da dei valori che lasciano non solo la speranza bensì la certezza che siamo in grado di poterci migliorare.

Viviamo quindi il tempo della solidarietà e del sostegno reciproco … insomma, il tempo di uno dei principi fondamentali che contraddistingue la Croce Rossa, l’Umanità.

E’ importante quindi sottolineare l’importanza della partecipazione attiva alle raccolte che svolgiamo presso i supermercati; noi continueremo a lavorare nella speranza di vedere una crescita negli aiuti e una conseguente diminuzione invece del numero delle famiglie bisognose, mantenendo quest’efficace sinergia di lavoro e volontà che ha reso possibile tutto questo.